Terapia per l’attacco di panico a Verona

L’attacco di panico è un episodio di improvvisa sensazione d’ansia e di iper attivazione fisica che può durare dai 5 minuti ai 15 minuti. Si tratta di un momento di ansia acuta e incontrollata. In questo articolo si spiega la terapia dell’attacco di panico con l’ipnosi.

attacco-di-panico-verona-

I sintomi tipici sono: respiro corto, tachicardia,  sensazione di asfissia, sensazioni di torpore, fastidio o addirittura dolore al petto, sensazione di morire o di impazzire.

Il maggior problema dell’attacco di panico è che, il più delle volte, continua a ripresentarsi inaspettatamente: in chi ne soffre, spesso si instaura il timore (o ansia anticipatoria) di poter avere un altro attacco di panico improvviso o collegato alla medesima situazione in cui ha avuto il primo (ad esempio ogni volta che ci si trova in un luogo affollato). Il panico si “àncora” spesso ad una situazione specifica, che la persona tende ad evitare così in maniera sistematica.

A differenza dell’ansia generalizzata, in cui la sensazione è costante per tutto l’arco della giornata, nell’attacco di panico la reazione è improvvisa e di gran lunga più intensa.

Qual è la terapia per l’attacco di panico con gli psicologi di Modelli di Cambiamento di Verona?

I protocolli internazionali suggeriscono, nei casi più gravi, una terapia farmacologica associata ad una psicoterapia di tipo ipnotico e cognitivo comportamentale.

Come procedono i professionisti di Modelli di Cambiamento di Verona?

  • Colloquio anamnestico per costruire una precisa diagnosi. In aiuto a ciò vengono prescritti alcuni test.
  • Inizio della procedura terapeutica di tipo ipnotico: il paziente rivivrà, con risorse positive costruite in terapia, alcuni momenti passati dell’attacco di panico. Questa fase aiuta il paziente ad aggiornare precedenti schemi appresi e a crearne di nuovi trasformando situazioni in cui prima provava panico, in momenti vissuti con emozioni positive e di neutralità.
  • Il paziente viene allenato a vivere esperienze del futuro, in cui teme di avere attacchi di panico, in modo sereno e rilassato.