Articles tagged with: cura con ipnosi

L’ansia da prestazione, la terapia con l’ipnosi

Ansia da prestazione,con la psicoterapia ipnotica si può curare

ansia da prestazione

ansia da prestazione psicologo verona

Quella che viene definita come ansia da prestazione, in ambito sessuale, colpisce uomini e donne che spesso guardano con molta importanza alla propria prestazione, con il desiderio di essere sempre all’altezza e allo stesso tempo la paura di non soddisfare il/la partner. Sono proprio questi pensieri ad impedire una serena esperienza sessuale, portando come possibili conseguenze un calo del desiderio, difficoltà nell’ottenere o mantenere l’erezione (nel caso maschile) e raggiungere l’orgasmo (nel caso femminile).

Le persone che soffrono uno stato di ansia da prestazione, a causa del significato che attribuiscono al rapporto sessuale, iniziano a vivere la sessualità con timore e mancanza di naturalezza sempre maggiori; a lungo andare questa tensione può compromettere non solo il rapporto di coppia, ma il modo in cui ognuno percepisce l’altro sesso. In certi casi l’ansia da prestazione sessuale può sfociare in veri e propri disturbi psicologici: difficoltà nell’eccitamento, disfunzioni erettili, eiaculazione precoce, anorgasmia, dispareunia.

La ragione scatenante è quindi l’ansia, stato apprensivo che comporta timore per un evento futuro. La paura che tale evento appunto si presenti diventa così forte da presentarsi nel momento stesso in lo si pensa.

La terapia ipnotica per l’ansia da prestazione

 

Depressione: la terapia dei professionisti di Modelli di Cambiamento

Depressione: cos’è? come pensa la persona depressa? La terapia con l’ipnosi dei professionisti dello studio Modelli di Cambiamento basata sul protocollo del dott. Yapko, terapeuta noto a livello mondiale per la terapia della depressione.

depressione psicologo veronaOgnuno di noi, almeno una volta nella vita, ha provato l’esperienza di qualche episodio depressivo: tristezza, stanchezza, poca voglia di fare, sono le emozioni che ci accompagnano in quei momenti.

Quando abbiamo dei sintomi depressivi ne risente sia la mente che il corpo (stanchezza, problemi del sonno, perdita o aumento dell’appetito). Qualche episodio depressivo fa parte della normalità, ma quando la situazione persiste troppo a lungo e diventa invalidante, allora il ricorso ad uno psicoterapeuta esperto può portare un notevole aiuto.

Quanti tipi di depressione esistono? Come pensa la persona depressa?

Disfunzione erettile e terapia ipnotica

disfunzione erettile verona

Cos’è la disfunzione erettile

(detta anche impotenza)?

 

Per disfunzione erettile intendiamo l’incapacità occasionale

o continua di ottenere o di mantenere l’erezione

nel corso di un rapporto sessuale.

 La disfunzione dell’erezione avvia un circolo vizioso

che genera ansia da prestazione nei soggetti che ne soffrono.

Quest’ansia contribuisce ad aggravare progressivamente la

                                                                               disfunzione erettiva medesima,

                                                       originando ulteriore frustrazione sia in chi ha il problema che nel suo partner.

Depressione, quali sintomi presenta ?

 


Depressione:quali sintomi presenta?

depressione sintomi cura con ipnosi a verona

La depressione è considerata il disturbo psicologico più diffuso nei paesi occidentali

ed è una patologia estremamente rilevante sul piano psicologico.

I sintomi sono:

malumore o tristezza per la maggior parte del giorno,

perdita di interessi, problemi del sonno (difficoltà ad addormentarsi o risvegli precoci al mattino),

perdita di appetito, tendenza ad isolarsi.

Può colpire soggetti adulti ma anche adolescenti e possono esserci cause differenti:

sociali e familiari (un lutto, una separazione, la perdita del lavoro, ecc…),

biologiche (carenza di neuroproteine: serotonina e noradrenalina)

 

Depressione: come si cura?

 

I protocolli terapeutici più moderni, basati su studi scientifici,

prevedono l’uso del farmaco combinato alla psicoterapia per risolvere queste problematiche.

Nel nostro studio per trattare questa problematica viene usato un modello che cerca,

ove possibile, l’aiuto dei familiari del paziente, secondo l’approccio sistemico relazionale,

a questo vengono aggiunte tecniche derivate dalla terapia cognitivo comportamentale.