L’ansia da prestazione, la terapia con l’ipnosi

Ansia da prestazione,con la psicoterapia ipnotica si può curare

ansia da prestazione

ansia da prestazione psicologo verona

Quella che viene definita come ansia da prestazione, in ambito sessuale, colpisce uomini e donne che spesso guardano con molta importanza alla propria prestazione, con il desiderio di essere sempre all’altezza e allo stesso tempo la paura di non soddisfare il/la partner. Sono proprio questi pensieri ad impedire una serena esperienza sessuale, portando come possibili conseguenze un calo del desiderio, difficoltà nell’ottenere o mantenere l’erezione (nel caso maschile) e raggiungere l’orgasmo (nel caso femminile).

Le persone che soffrono uno stato di ansia da prestazione, a causa del significato che attribuiscono al rapporto sessuale, iniziano a vivere la sessualità con timore e mancanza di naturalezza sempre maggiori; a lungo andare questa tensione può compromettere non solo il rapporto di coppia, ma il modo in cui ognuno percepisce l’altro sesso. In certi casi l’ansia da prestazione sessuale può sfociare in veri e propri disturbi psicologici: difficoltà nell’eccitamento, disfunzioni erettili, eiaculazione precoce, anorgasmia, dispareunia.

La ragione scatenante è quindi l’ansia, stato apprensivo che comporta timore per un evento futuro. La paura che tale evento appunto si presenti diventa così forte da presentarsi nel momento stesso in lo si pensa.

La terapia ipnotica per l’ansia da prestazione

 

Il paradosso della coppia

Il paradosso della coppia

coppia-verona-09Perché la persona che più amiamo, alla lunga può trasformarsi nella persona che più ci manda fuori di testa e l’interessante esperimento della sociologa Felmlee …

 

 

 

 

 

 

Coppia: mi piaci come sei … solo che ti vorrei diverso

coppia_cambiare_l_altro

I paradossi della coppia

Il paradosso della coppia

 

Perché la persona che più amiamo è la stessa che, alla lunga, può farci impazzire?

La sociologa Felmlee e il suo interessante esperimento …


C’era una volta una donna (Michela) che si era perdutamente innamorata di un uomo. Quando le amiche le chiesero cosa avesse trovato in lui, lei rispondeva serena che finalmente aveva trovato un uomo “forte e indipendente”, una di quelle persone “non appiccicose” …

Con il tempo però queste qualità tanto apprezzate da Michela iniziano ad assumere sfumature negative. Come succede infatti nella stragrande maggioranza delle coppie, qualsiasi qualità positiva viene ad assumere un risvolto più negativo.

Nelle relazioni di coppia ogni qualità positiva ha un risvolto che con il tempo può rivelarsi negativo, per esempio: